INDICE IT

Alla scoperta delle strade romane

English

Le strade : Lista strade>Via Appia>Segmento 15

precedente

Via Appia        Segmento 15        dal km 142,0 al km 155,4

Minturno (Minturnae) - Mondragone (Sinuessa)

successivo

Questo segmento è in parte sepolto dalla SS7 - via Appia moderna.


A Minturnae (*) la strada passa al centro della città  antica fra portici di tabernae ed il Foro.


La città  moderna è invece spostata verso le pendici del monte.


Ripresa la SS7, attraversiamo il fiume Garigliano su un moderno ponte lasciandone a destra uno sospeso costruito nel 1832 su progetto del napoletano L. Giura, spettacolare testimonianza delle capacità  imprenditoriali del Regno di Napoli (**).


Di qui la SS7 si dirige verso la SS6 - via Casilina - che raggiunge 6 km prima di Capua. Invece la SS7 quater - via Appia variante - segue il tracciato della via Appia parallelo al litorale fino a Sinuessa.


In località  Cellole si stacca una variante, costruita solo dopo il 296 a.C. quando il territorio di Sessa Aurunca (*) fu completamente pacificato, che accorcia il percorso per Capua.


Su questa variante è visibile, in ottimo stato, il ponte Ronaco che attraversa un valletta con 11 arcate (vedi G02 - Galliazzo n.232) ed un grande teatro con criptoportico (**) in città.


Da questa città  un'altro diverticolo (**) collegava direttamente la via Appia alla antica via Latina (oggi Via Casilina).


Dopo Cellole, in località  Torre San Limato, troviamo una villa romana sul mare.


Proseguendo sulla SS7 quater incontriamo Sinuessa (*), antica colonia fondata nel 296 a.C. a difesa della via Appia, in parte sepolta nel terreno della residenza "Baia azzurra". Si conservano i resti di un grande anfiteatro e del tessuto urbano, comprese molte strade ancora basolate ed un'iscrizione abbandonata.


Subito dopo la via Appia si separa dalla SS7 quater, che prosegue per Pozzuoli col nome di via Domiziana su percorso della romana via Domiziana.


Nel tronco successivo, fino a Mondragone sono state rilevate altre vestigia antiche (ville, cisterne, pavimentazioni in opus spicatum(**), acquedotti e terrapieni ).


A Mondragone sono riemersi recentemente diversi tratti di strada basolata in località  Casino La Starza". Qui, ove sorgeva la statio Pagus Sarclanus accanto al Cimitero, sono in corso scavi di una villa ed un sepolcreto.



----------

(*) Minturnae, Sinuessa e Sessa Aurunca meritano una visita

(**) Vedi Regno di Napoli, criptoportico, diverticolo, opus spicatum nel glossario.


precedente

inizio pagina

successivo