INDICE IT

Alla scoperta delle strade romane

English

Le strade : Lista strade>Via Appia>Segmento 12

precedente

Via Appia        Segmento 12        dal km 90,2 al km 108,0

Terracina (Tarracina) - Fondi (Fundi) da Nord  [da Sud]             

successivo

Per questo tronco è opportuno illustrare tre tracciati:


1) il primo da Nord è quello che attraversa da porta a porta l'antico abitato di  Terracina (Tarracina).


2) il secondo da Nord è una piccola variante, chiamiamola circonvallazione, che evita l'ingresso e l'uscita dalle porte della città .


3) il terzo da Sud costituisce la vera e propria variante (variante 1) di Traiano (98-117 d.C.) del 110 d.C.


Con il primo itinerario

entriamo attraverso la Porta Maggiore (Porta Major) più interna dell'attuale Porta Romana e raggiungiamo il centro storico con i resti di un tempio ed il Foro, ancora ottimamente lastricato, e formante la piazza del Municipio cui si affaccia il Duomo costruito sull'antico Capitolium (*).


Dalla porta di uscita la strada si inerpica sul monte Sant' Angelo per passare dietro il tempio di Giove Anxur, e raggiungere il valico di Lautulae e poi scendere verso Fondi (Fundi) sul versante contiguo ove oggi è interrotta da un cancello.


Questo tronco merita una visita per il grandioso panorama che si può godere dalla cosidetta "piazza dei Paladini" (*) sul golfo di Sperlonga.


La piazza, costruita su un grandioso terrapieno, è costituita da uno slargo artificiale di 22 metri di diametro per permettere il riposo di viandanti e cavalli.


Con il secondo itinerario

evitiamo la città  con un percorso oggi difficilmente riconoscibile seguendo la via della Madonna della Delibera.


Alla confluenza degli itinerari da Nord e da Sud troviamo un edificio a semiesedra con lungo sedile quasi appositamente costruito per far riflettere il viandante sull'opera realizzata.


Proseguendo troviamo un Epitaffio (*) del governo borbonico ad indicare il confine fra lo Stato della Chiesa (*) ed il Regno di Napoli (*).


Poco prima di raggiungere Fondi (Fundi) troviamo il grandioso sepolcro detto "dell'Imperatore Galba " (68-69 d.C.).


----------

(*) Vedi Capitolium, epitaffio, Stato della Chiesa, Regno di Napoli, Paladino nel glossario


precedente

inizio pagina

successivo